La storia del Trofeo Colli e Valli

Il Trofeo Colli e Valli nasce principalmente da un idea di Flaviano Mogavero condivisa insieme all'amico Alessandro Ferri i quali vedendo che c'erano numerose manifestazioni e gare di mountain bike nelle province di Arezzo e Siena tutte organizzate in modo autonomo ma unite da molti aspetti simili come la passione per lo sport, le bellezze dei territori, il gusto dei sapori e il grande spirito di amicizia che lega tutti i bikers, pensarono che queste manifestazioni avrebbero avuto più importanza e un seguito maggiore se unite da una classifica finale che valorizzi gli atleti e premi le società partecipanti; così grazie all'aiuto della lega UISP di Siena ed Arezzo che misero subito a disposizione la loro professionalità nell'organizzare gare, diedero vita al Trofeo Colli e Valli.

La prima edizione del trofeo fu organizzata nel 2004 quando grazie alla fiducia di alcune società che organizzavano già autonomamente gare di mountain bike e alla voglia degli stessi organizzatori nel voler far crescere come importanza e numero di partecipanti le loro manifestazioni, fu possibile unire racchiudere in un circuito gare che forse pian piano sarebbero scomparse per il sempre meno interesse.

La caratteristica che il Trofeo Colli e Valli ha voluto prendere come suo punto di forza sin dal principio è stata quella di racchiudere in se gare a circuito denominate Cross Country di lunghezza ridotta o percorsi a anello di un chilometraggio che non andasse mai oltre i 35 km, questo per far si che chiunque, anche i meno preparati e allenati, potessero partecipare divertendosi ma allo stesso tempo offrire agli agonisti più esigenti e atleti di spessore percorsi tecnici e impegnativi.

Il trofeo dopo un primo anno di rodaggio ha visto un sempre maggiore interesse che a portato sempre più bikers ha prendere il via delle numerose gare che ogni anno fanno parte del circuito (ben 14 nella edizione 2006), con una media ormai stabile di 100 iscritti a manifestazione con punte di oltre 200 iscritti come ormai accade da 2 anni nella gara di Chianciano Terme e alla Rampichiana.

Giunti ormai alla quinta edizione il nostro obbiettivo l'abbiamo raggiunto, adesso dobbiamo e vogliamo migliorarci per poter offrire sempre qualcosa in più che si tratti di modificare i percorsi affinchè siano sempre più belli e divertenti, che sia fare premi più ricchi e abbondanti per tutti, che sia offrire maggiori servizi e comunicazione in modo che il trofeo sia sempre più importante e apprezzato ma al tempo stesso che sia alla portata di tutti, agonisti o amatori, bikers esperti o escursionisti, donne, giovani e non perchè la mountain bike è e deve essere SPORTPERTUTTI.